Puglia
  1. ANSA.it
  2. Puglia
  3. Insulti e minacce, in forse ritorno di Masiello a Bari

Insulti e minacce, in forse ritorno di Masiello a Bari

No comment dell'Fc Suedtirol,ma si ipotizza un 'problema' fisico

(ANSA) - BOLZANO, 10 NOV - E' sempre più in forse, per non dire improbabile, il ritorno di Andrea Masiello sul campo di Bari, a undici anni di distanza dal clamoroso autogol nel derby col Lecce e lo scandalo delle partite truccate, che portò alla squalifica a due anni e cinque mesi del difensore ex Bari.
    Masiello, dopo quel fermo della giustizia sportiva, è tornato a giocare in serie A e ora in B, ma in tutti questi anni non è mai più sceso in campo nel capoluogo pugliese. In vista della partita degli altoatesini sabato a Bari, sui social fioccano insulti, ironie e anche minacce.
    La sua attuale squadra, l'Fc Suedtirol, si chiude in un impenetrabile no comment, rinviando ogni decisione alla conferenza stampa di domani, alla vigilia della partita. I biancorossi stanno comunque valutando l'ipotesi di lasciare il 36enne a casa per motivi di "opportunità", evitandogli così la trasferta pugliese. Nel frattempo spunta anche l'audio di una telefonata di un tifoso del Bari alla sede dell'Fc Suedtirol, pubblicato dal portale news bolzanino Salto.bz. Dopo essersi accertato che la donna nell'ufficio biancorosso parlasse italiano, il tifoso 'Nicola' chiede se Masiello sarà convocato per la partita. "Visto che noi a Bari, e io in modo particolare, siamo molto affezionati a Masiello volevamo preparagli un'affettuosa accoglienza con striscioni al San Nicola e con dei cori". In un primo momento l'interlocutrice risponde di non credere che il giocatore sarà convocato, per poi precisare che la decisione sarà presa venerdì "dal mister e dal reparto medico", ipotizzando un problema fisico. 

Il possibile ritorno in campo a Bari dell'ex Masiello ha catalizzato parte dell'attenzione e le proteste della piazza sportiva pugliese, più appassionata però alla favola del bomber Cheddira convocato dal Marocco per i mondiali o al campionato che vedrà proprio sabato al San Nicola la sfida tra due sorprendenti neopromosse.
Masiello è nella memoria dei tifosi baresi tra i protagonisti di una delle peggiori pagine del calcioscommesse in Italia (il giocatore fu poi condannato e squalificato dalla giustizia sportiva).
Sui social il clima non è dei migliori: dopo alcuni articoli della stampa locale sul possibile ritorno di
Masiello a Bari, c'è stata una sostanziale levata di scudi. Dura la protesta della pagina Fb Sanguebiancorosso: "Chi non doveva più mettere piede su una zolla di prato inglese, tornerà su quel prato dopo averne calcati diversi in questi anni". Su Fb Ssc Bari Fans: "Se la giustizia sportiva ha permesso a Masiello di tornare a giocare scontata la pena, che abbia almeno il 'pudore' di non venire al San Nicola". Le opinioni dei tifosi sul sito orgogliobarese.it: Andrea scrive "Senti a uno scemo, statti a casa", un altro con il nick name Owilfish attacca: "Masiello è il Giancaspro dei calciatori", paragonandolo all'ex presidente ora a processo per bancarotta della società.
Il club del presidente Luigi de Laurentiis non commenta la vicenda ma coltiva l'auspicio che lo stadio disegnato da Renzo Piano possa ospitare contro gli altoatesini una nuova festa di sport. Nelle ultime ore l'indiscrezione di una non convocazione di
Masiello per la gara di sabato è stata accolta con sollievo dalla piazza sportiva: "Tutto sommato è la decisione più facile da prendere", è il commento su un forum del tifo Bepi77.
        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie