Mondiali: Portogallo ko indolore, la gioia della Corea del Sud

Ronaldo non punge, titolari lusitani a riposo. Gli asiatici meritano il 2-1

Redazione ANSA

Primo posto con sconfitta indolore per il Portogallo che, troppo sicuro di sè, lascia a riposo molti titolari, gioca al piccolo trotto, si fa raggiungere e superare dalla combattiva Corea del Sud, che si qualifica al secondo posto sorpassando l'Uruguay (a parità di punti e di differenza-reti) per avere segnato di più. Decide all'inizio del recupero una leggerezza dei portoghesi che si espongono al contropiede di Son. L'attaccante del Tottenham, nonostante l'arrivo di tre difensori avversari, apre bene per Hwang che fa impazzire i suoi tifosi e getta nella disperazione quelli dell'Uruguay. Ronaldo gioca un'ora, si mangia un gol mentre il ct Santos esagera nella rotazione della sua sontuosa rosa che aspira ad arrivare fino in fondo. Riposano Ruben Dias, Joao Felix e Bernardo Silva, pochi minuti per Bruno Fernandes e William Carvalho mentre fanno il loro dovere Diogo Costa, Cancelo e Ruben Neves.

 

FIFA World Cup 2022 - Group H South Korea vs Portugal

Leao entra nella ripresa, ma ha poco spazio in questa squadra di alto livello. Gioca da punta Ricardo Horta, che trova il vantaggio su grande discesa dell'ex milanista Dalot, positivo nel primo tempo. A reggere la difesa ci pensa il 38/enne Pepe, che si fa coinvolgere però nella topica finale. Il ct vorrebbe vincere e schiera alla fine una squadra troppo sbilanciata, con Joao Mario a sostegno di Andrè Silva, Ricardo Horta e Leao. La sconfitta non porta conseguenze, punisce la supponenza degli europei e premia il buon mondiale degli asiatici. Manca il derby in panchina con l'allenatore portoghese della Corea del Sud, Paulo Bento, squalificato dopo le proteste col Ghana. La mano del ct comunque si vede perchè la squadra è ben messa in campo, la manovra si svolge armoniosa, ma le conclusioni sono a lungo scolastiche, anche perchè Son s'infiamma soprattutto nel finale.

 

FIFA World Cup 2022 - Group H South Korea vs Portugal

 

Molto attento Young-Gwon in opposizione a Ronaldo. Non si sente l'assenza di una dei pilastri, il centrale napoletano Kim. Il lavoro a tutto campo e l'intercambio tra i giocatori sono pregevoli. Si distinguono anche il difensore Young-Gwon e l'attaccante Hwan, autori dei due gol. Il Portogallo sonnecchia a tratti, anche perche' trova subito il gol: al 5' discesa prepotente di Dalot, che crossa per la deviazione in gol di Ricardo Horta. La Corea gradatamente guadagna campo, segna con Kim Jin-Su, ma il gol è annullato con fuorigioco. Al 26' però arriva il pareggio: su calcio d'angolo Ronaldo devia di schiena liberando il difensore Kim Young-Gwon. Il Portogallo non appare preoccupato, anche perchè l'Uruguay si porta subito sul 2-0 con il Ghana, Vitinha crea eleganti iniziative. Bella conclusione di Dalot al 34' deviata in angolo, primo squillo di Son al 40' che viene parato, poi spunto eccellente di Vitinha che viene respinto. Nella ripresa possesso palla del Portogallo. Ronaldo e' sempre in agguato, ma al 7' cicca il pallone da buona posizione, la Corea del Sud ci prova con In-Beom e Son, ma senza esito. Il Portogallo inserisce anche Bernardo Silva, dà una passerella a Leao e Andrè Silva, ma la concentrazione di tutti è minima. Incomprensibile il modo con cui subiscono nel recupero il 2-1 in contropiede: superba progressione di Son, apertura per Hwang che infila Diogo Costa. Il Portogallo mastica amaro ma approda agli ottavi a braccetto della volitiva Corea del Sud. Con il Giappone sono ora due le nazioni asiatiche che passano il turno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie