Migranti: esce da centro accoglienza e mette a segno furto

Arrestato un algerino. In manette anche un 41enne a Cagliari

 Ha lasciato il centro di accoglienza di Monastir, alle porte di Cagliari, e ha messo a segno un furto al Carrefoor di San Sperate. Un migrante algerino di 21 anni è stato arrestato dai carabinieri. Il giovane ieri sera è entrato al centro commerciale dove ha rubato prodotti e oggetti del valore di 250 euro. I carabinieri lo hanno bloccato appena uscito dal Carrefour. La refurtiva è stata recuperata e restituita. Oggi sarà processato per furto.
    Dovrà invece rispondere di rapina impropria il 41enne di Carbonia, già noto alle forze dell'ordine, bloccato dalle guardia giurate dopo aver messo a segno un furto all'interno dei magazzini 'La Rinascente' in via Roma a Cagliari. L'uomo è entrato nel negozio e dopo aver scelto alcuni capi di abbigliamento, del valore di 643 euro, ha fatto finta di provarli nei camerini. Armato di tenaglia, ha invece staccato le placche antitaccheggio. Poi ha infilato gli indumenti sotto il giubbotto, cercando di uscire dal negozio senza pagare. Ma il furto non è passato inosservato. Un vigilante ha tentato di bloccarlo prima che si allontanasse. Il 41enne, per assicurarsi la fuga, ha spinto la titolare del negozio, facendola cadere a a terra, ma è stato bloccato dalle guardie giurate. Sul posto sono arrivati i carabinieri. Il 41enne è stato arrestato. La responsabile de 'La Rinascente' è stata medicata al pronto soccorso del Brotzu e dimessa con una prognosi di dieci giorni.
    Anche in questo caso la merce rubata è stata recuperata.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie