Sardegna

Reddito di cittadinanza: Inps, impennata aiuti in Sardegna

Aumento di diecimila erogazioni dopo esplosione Covid

(ANSA) - CAGLIARI, 23 LUG - La crisi economica da pandemia combattuta con il reddito in cittadinanza. Con il lockdown e le attività chiuse la Sardegna ha registrato nel 2020 un'esplosione di erogazioni, da circa 50mila a 60mila. Un aumento di un terzo rispetto all'anno precedente. È quanto emerso durante la presentazione online nell'isola del ventesimo rapporto annuale dell'Inps intitolato "L'innovazione dell'Inps per il rilancio del Paese".
    Un incremento che racconta la situazione di disagio dell'isola nel periodo di restrizioni più dure. Il ricorso alla misura di aiuto del governo nata prima della pandemia si attesta intorno al 7,4% ed è una delle più alte in Italia. Nel 2020 l'impennata. "Anche la percentuale di revoche e decadenze della misura - ha spiegato il direttore dell'Inps Sardegna Alessandro Tombolini - è inferiore rispetto alle altre regioni. Non esistono controprove ma è ragionevole presumere che la causa principale dell'aumento del reddito di cittadinanza possa essere legata alla pandemia".
    Il rapporto annuale dell'Inps ha analizzato la situazione nazionale fornendo anche una piattaforma di proposte anche alla luce delle difficoltà legate alla pandemia. "Rapporto molto interessante - ha sottolineato in un intervento Sabrina Perra, dipartimento di scienze politiche e sociali dell'Università di Cagliari - soprattutto perché sottolinea l'esistenza di diseguaglianze sociali: ci sono gruppi particolarmente esposti al pericolo. Le diseguaglianze di genere e territoriali, persino tra comuni, ci danno il quadro della situazione. In Sardegna importante puntare sull'innovazione innovazione perché il telelavoro e la Dad in alcune zone sono state impossibili".
    Illustrate nel rapporto anche le due proposte lanciate dall'Inps: l'introduzione della Disability Card, che attesta la condizione di disabilità o non autosufficienza, e la piattaforma per la GIG Economy, ovvero la co-creazione con partner istituzionali e provenienti dal mondo privatistico di un registro digitale per rider e piattaforme dove registrare tutti gli attori coinvolti. Obiettivo: far confluire eventi e dati relativi sia ai rapporti sia alle modalità di svolgimento del lavoro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie