Vela: Spithill e Bruni, che scontro al SailGp nelle Bermuda

In 2 timonieri di Luna Rossa in rotta di collisione da avversari

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Amici mai. E' proprio il caso di dirlo quando c'è di mezzo il mare. James Spithill e Francesco Bruni hanno chiuso come peggio non potevano la prima tappa del SailGp di vela, la sfida internazionale dedicata ai catamarani F50 con foil. Nel corso della quarta regata della prima tappa, in corso nel mare delle Bermuda, la barca di Team Japan, guidata proprio da Bruni, è entrata in rotta di collisione con quella di Team Usa, con al timone l'australiano Spithill: il risultato è stato il ritiro per entrambe le imbarcazioni, che dunque hanno concluso agli ultimi due posti la tappa inaugurale, vinta da Great Britain di Ben Ainslie, lo skipper di Ineos UK nella recente Prada Cup.
    Un'esperienza da dimenticare per i due timonieri che hanno trascinato Luna Rossa al successo nella Prada Cup e quindi alla finale della 36/a America's Cup ad Auckland (Nuova Zelanda) contro il 'defender' New Zeland. "Diciamo che a provocare l'incidente è stato fondamentalmente un problema di visibilità - ha spiegato, all'ANSA, Francesco Bruni -. Leitan sicuramente ha manovrato in ritardo, ma Jimmy non ci ha proprio visti arrivare.
    Mi fa ridere questa cosa, fino a un mese e mezzo fa navigavano dalla stessa parte, adesso volano sportellate... Vabbè, capita".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie