Sicilia

Spara alla ex a Palermo, arrestato

Ieri era stato picchiato dai testimoni dell'episodio

    E' stato arrestato con l'accusa di tentativo di omicidio Giuseppe Napoli, l'uomo di 49 anni che ieri ha sparato contro la ex e il cugino di lei in un residence in via dell'Airone a Palermo nel quartiere Falsomiele. Napoli era agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio. I bossoli sono stati recuperati dalla scientifica. Le indagini della squadra mobile sul tentato omicidio in via dell'Airone a Falsomiele proseguono. Quello che sembrava l'azione dell'ex compagno nei confronti della donna di 49 anni, deve essere ancora confermata dalle indagini della polizia. Sia la donna che il cugino sentiti dagli agenti dicono di non conoscere l'uomo. Napoli da quando è in ospedale con diversi traumi al volto, in testa, al torace e all'addome, non ha aperto bocca. E' piantonato. Più passano le ore e più i medici sono fiduciosi si sciogliere la prognosi. L'uomo abita a qualche chilometro dal residence dove è avvenuta la sparatoria. Ieri sera mentre sparava è stato colpito con diversi oggetti dai residenti che poi lo hanno picchiato lasciandolo a terra privo di sensi. L'aggressore è stato portato al Civico, le vittime al Policlinico con ferite alle gambe. Il più grave dei due è il giovane di 24 anni.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie