Sicilia

>>>ANSA/ Covid: chi c'è dietro le quinte dell'hub di Palermo

Oltre 200 persone al lavoro ogni giorno alla Fiera

Redazione ANSA PALERMO

di Roberto Ginex (ANSA) - PALERMO, 20 APR - "Qua il lavoro non manca, lo facciamo in silenzio, sono arrivato a febbraio e da allora non mi sono fermato più. Lavoriamo su due turni ogni giorno, compresi sabato e domenica. La maggior parte di noi è molto giovane, con un percorso di studi alle spalle, abbiamo colto questa opportunità con grande entusiasmo, siamo in una fase di emergenza e dobbiamo essere uniti per fronteggiarla e superarla". Lo dice all'ANSA Federico Cacioppo, 33 anni, una laurea in giurisprudenza, abilitazione di avvocato, collaboratore amministrativo che si occupa, assieme a una squadra formata da 9 persone, del cosiddetto 'helpdesk', cioè della gestione delle segnalazioni, anomalie e istanze degli utenti che inviano richieste di informazioni alla mail help.vaccinifiera@asppalermo.org nel centro direzionale, allestito nel padiglione 16 dell'hub in Fiera del Mediterraneo a Palermo.
    "Ci siamo dovuti organizzare con il lavoro, grazie anche al supporto fondamentale dei medici coordinatori - aggiunge Cacioppo - ma dal 7 marzo, data di apertura dell'indirizzo di posta elettronica, ad oggi abbiamo ricevuto oltre 30mila mail e abbiamo dato oltre 17mila risposte. Riceviamo circa 1.500 mail al giorno e rispondiamo in media a 600 utenti al giorno, risolvendo problemi a migliaia di persone che vogliono vaccinarsi. Cerchiamo di trovare soluzioni a tutti. Ovviamente abbiamo creato dei moduli con format predefiniti di risposte, in modo da fornire informazioni uniformi".
    Sono oltre 200 i tecnici e gli amministrativi che lavorano da più di tre mesi dietro le quinte, nel centro direzionale per fare in modo che la campagna di vaccinazioni anticovid si svolga nel migliore dei modi e soprattutto senza troppi problemi per gli utenti. Medici, psicologi, educatori professionali, assistenti sociali, tecnici della prevenzione, ma anche ingegneri, operatori tecnici informatici. Sono questi ultimi che hanno sviluppato la piattaforma di prenotazione fiera.aspapalermo.org, dove gli utenti in target possono prenotare per la vaccinazione in fascia serale dalle 19 alle 22:30. Poi ci sono anche il personale delle Usca, le unità speciali di continuità assistenziale, e il dipartimento scuola, oltre agli uffici del commissario straordinario per l'emergenza a Palermo, Renato Costa, con la segreteria amministrativa, ma anche il magazzino, la logistica che si occupano anche dei tamponi in modalità 'drive in', il primo servizio varato nella ormai ex Fiera del Mediterraneo del capoluogo. A realizzare il portale delle prenotazioni è stato un gruppo di lavoro, coordinato dai medici Giuseppe Vella e Marcello Vecchio e formato da ingegneri e tecnici informatici come Irene Barbera, Luca Trigili, Pasquale Pillitteri e operatori tecnici informatici come Marco Spina, Sophia Corvaia, Alberto Pitti, Francesco Lo Greco e Pierpaolo Fraterrigo. Sono anche loro a portare avanti la macchina che si muove dietro la vaccinazione di massa. "Dallo scorso 9 aprile abbiamo gestito quasi 12mila prenotazioni per l'hub della Fiera nella fascia serale, ovviamente solo per i target individuati quindi sanitari, over 80, estremamente vulnerabili e 60-79 anni", spiega Irene Barbera. Poi ci sono gli assistenti sociali, che lavorano collaborando con psicologi e Usca perché, spiega Martina Cirrito "prendiamo in carico utenti che hanno bisogni di tipo sociale, indigenti ai quali servono farmaci e alimenti, collaboriamo in rete e in raccordo con i servizi territoriali e con il comune di Palermo. Dallo scorso 6 marzo a oggi abbiamo preso in carico 380 nuclei familiari". E tra gli operatori di questa grande macchina dei tamponi e dei vaccini, ci sono anche i tecnici della prevenzione che mantengono i rapporti tra medici di base e Usca, gestiscono i rientri dall'estero e la sorveglianza sanitaria di tutto il personale che lavora in Fiera a Palermo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie