Sicilia

  1. ANSA.it
  2. Sicilia
  3. Speciali
  4. Pnrr: Sicilia, opportunità per migliorare la differenziata

Pnrr: Sicilia, opportunità per migliorare la differenziata

Bianco (Anci-Conai): finalmente Regione è per termovalorizzatori

Redazione ANSA PALERMO

(ANSA) - PALERMO, 14 SET - "Sfruttare al massimo la grande opportunità dei fondi messi a disposizione dal Pnrr per migliorare la rete della raccolta differenziata". Lo ha detto Fabio Costarella, responsabile per il Conai (consorzio nazionale degli imballaggi) dei piani di sviluppo della raccolta differenziata al centro sud, nel corso della rubrica ANSA incontra, realizzata in collaborazione con il Conai e l'Anci, l'associazione nazionale dei comuni italiani, per fare il punto sulla raccolta differenziata e sul riciclo dei rifiuti in Sicilia.
    All'incontro hanno partecipato anche Antonello Antonicelli, coordinatore della struttura tecnica Anci-Conai, Enzo Bianco, presidente del consiglio nazionale dell'Anci, Daniela Baglieri, assessore all'Energia della Regione Sicilia, Francesco Italia, sindaco di Siracusa. Al coordinamento Franco Nuccio, responsabile di ANSA Sicilia.
    "Il Conai si è concentrato su alcune regioni del sud italia, dove è stato sviluppato un percorso condiviso insieme alle Anci regionali e ai consorzi di filiera, per provare a sfruttare i fondi del Pnrr - ha detto Costarella - La Sicilia purtroppo, rispetto alle altre regioni del centro sud, continua ad essere fanalino di coda, anche se tra il 2017 e il 2020 ha raddoppiato la raccolta differenziata regionale, passando dal 21% al 42%".
    All'indomani della approvazione da parte del ministro della transizione ecologica dei decreti ministeriali, con i quali venivano avviati i bandi per il Pnrr nel settore dei rifiuti, "ci siamo trovati di fronte alla necessità di fare bene e presto - ha detto Antonello Antonicelli, coordinatore della struttura tecnica Anci-Conai - Nel giro di qualche mese i comuni avrebbero dovuto elaborare delle proposte progettuali da inviare al ministero della transizione ecologica. Con il contributo delle Anci regionali, abbiamo disegnato dei format da mettere a disposizione di ciascun territorio per velocizzare l'invio dei progetti".
    La Sicilia sconta i ritardi della raccolta differenziata Palermo, Catania e Messina che ancora sono lontani dal traguardo minimo previsto la normativa italiana, anche se Messina, negli ultimi anni, ha un po' cambiato il passo.
    "Anci e Conai hanno deciso, alcuni mesi fa, di investire attenzione e risorse, consigli e suggerimenti per aiutare le città e i comuni per migliorare la raccolta differenziata e il trattamento dei rifiuti - ha detto Enzo Bianco - Oggi abbiamo le risorse per investire in questo settore. La strada è ovviamente quella della realizzazione dei termovalorizzatori, finalmente la regione siciliana ha adottato questa scelta. La cosa importante è che oggi facciamo squadra insieme - ha concluso Bianco - Il Conai ha attivato le sue procedure anche in Sicilia e i comuni siciliani, finalmente, hanno cominciato a rispondere grazie alla collaborazione di Anci Sicilia e regione siciliana". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie