Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Arte
  4. 'Altana', progetto di Stefano Arienti a San Marino

'Altana', progetto di Stefano Arienti a San Marino

Dal 17 settembre tre interventi site specific e un'esposizione

(ANSA) - SAN MARINO, 17 AGO - Inaugura il 17 settembre nella Repubblica di San Marino - in occasione delle Giornate europee del patrimonio, dedicate al patrimonio sostenibile - la mostra 'Altana' di Stefano Arienti. Il progetto, nato da Claudio Poleschi Arte Contemporanea (che da qualche anno ha spostato la sede da Lucca a San Marino), trova l'ospitalità e la collaborazione della Segreteria di Stato per l'Istruzione e la Cultura, degli Istituti Culturali - Musei di Stato - Galleria Nazionale di San Marino. Tre interventi site specific, fino al 31 gennaio, sulle pendici del Titano, realizzati in importanti sedi pubbliche museali istituzionali per l'arte contemporanea - la Galleria Nazionale, le Cisterne di Palazzo Pubblico e la Ex Galleria Ferroviaria Il Montale - sono la premessa dell'esposizione alla Claudio Poleschi Arte Contemporanea, situata sul confine del piccolo Stato. Stefano Arienti è uno dei maggiori artisti contemporanei che ha caratterizzato la scena italiana degli anni '90, ed è già parte del percorso e della storia di San Marino nella cui Galleria Nazionale, nel 1995, ha esposto nella mostra 'Le Mille e una Volta'. Alla Galleria Nazionale, che presenta opere della collezione permanente - da Vedova, Cagli, Birolli e Guttuso a Enzo Mari e Luigi Ontani - Arienti interviene sulle grandi finestre con una serie di disegni disposti come tende, visibili in controluce; intitolati 'Viste', sono vedute di paesaggi osservati dal Titano. Nelle antiche Cisterne del Palazzo Pubblico, che fino agli anni '60 hanno rappresentato la principale fonte di approvvigionamento d'acqua della Repubblica, l'artista gioca sugli effetti di luccicanza del vetro costruendo una sagoma d'Europa attraverso l'accostamento di contenitori di forme e riflessi diversi. Nell'Ex Galleria Ferroviaria Il Montale, celebre per avere ospitato, durante la Seconda guerra mondiale, migliaia di rifugiati del comprensorio per salvarsi dai bombardamenti sotto l'ombrello di neutralità del Governo del Titano, Arienti erige 'Castello', una struttura di pietre e libri, resi coesi da miele e strutto. Infine, alla Claudio Poleschi Arte Contemporanea, espone esempi di gran parte del suo percorso artistico, con diverse tipologie di lavori. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        In Collaborazione con

        Vai al sito del Maxxi

        Modifica consenso Cookie