Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Altre Proposte
  5. Parte #ioleggoperché, quasi 4 mln studenti coinvolti

Parte #ioleggoperché, quasi 4 mln studenti coinvolti

Al via il 5 novembre, partecipano oltre 23mila scuole e 250 nidi

(ANSA) - MILANO, 04 NOV - Parte il 5 novembre, con quasi quattro milioni di studenti coinvolti, 23.240 scuole, 250 nidi e 3.275 librerie la settima edizione di #ioleggoperché, l'iniziativa nazionale per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche che proseguirà fino al 13 novembre.
    Organizzata e promossa dall'Associazione Italiana Editori (Aie), la manifestazione è realizzata con il sostegno del ministero per la Cultura, dell'Istruzione, della presidenza del Consiglio dei Ministri, di Fondazione Cariplo e di Siae. A supportare l'iniziativa scuole, nidi, librerie, ma anche testimonial d'eccezione come l'ambassador Sofia Goggia e le giocatrici di calcio della Super Coppa Femminile Ferrovie dello Stato Italiano. Sabato 5 novembre alle ore 14.30 le capitane delle squadre di Juventus e Roma e le bambine che le accompagnano scenderanno in campo a Parma con un libro di #ioleggoperché per ricordare a tutti che è iniziata la settimana delle donazioni. Lo stesso avverrà anche per il calcio maschile nelle partite del week-end della Lega Serie A.
    Il tam-tam per le donazioni si farà sentire, oltre che sul nuovo canale tik-tok, su tutta la rete: da sabato 5 novembre tutti i soggetti coinvolti saranno invitati a supportare la campagna sui loro profili social, condividendo e diffondendo il più possibile il messaggi.
    Al via su tutte le reti televisive anche uno specifico spot trasmesso. Oltre ai passaggi in televisione e radio di testimonial e supporter, l'esortazione a donare libri a sostegno di #ioleggoperché continuerà anche nella puntata in onda giovedì 10 novembre di 'Un posto al sole', su Rai 3: Jimmy, uno dei protagonisti della serie, ne parlerà con il nonno, raccontandogli che con la maestra e insieme ai compagni di classe ha preparato una lista di libri che vorrebbero nella loro biblioteca scolastica. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie