Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Musica
  4. Natale all'Auditorium, la lunga festa di Musica per Roma

Natale all'Auditorium, la lunga festa di Musica per Roma

Un mese di concerti, mostre, Gospel Festival, eventi speciali

ROMA - Un Natale lungo un mese con oltre 50 concerti di musica pop, rock e jazz, teatro, mostre, il Gospel Festival ed eventi speciali. Musica per Roma ha preparato per le festività di fine anno un calendario ricco ogni giorno di appuntamenti che dal 4 dicembre al 6 gennaio trasformeranno l'Auditorium Parco della Musica in un grande palcoscenico insieme con il Christmas World, un grande villaggio allestito nell'area pedonale e sui giardini pensili dell'Auditorium. '"Sarà un Natale bello e ricco per tutti i gusti, dai bambini ai giovani, agli adulti", ha detto l'amministratore delegato Daniele Pitteri ricordando l'importanza del ritorno degli spettacoli dopo lo stop provocato l'anno scorso dalla pandemia.
Per la musica italiana torna Eugenio Bennato (il 22/12) con l'ensemble Le Voci del Sud, e poi Carmen Consoli (26 e 27) e Vinicio Capossela (28). Quattro le date con il premio Oscar Nicola Piovani (26, 27, 28 e 31). Il 31 dicembre sarà di scena la Premiata Forneria Marconi che chiuderà il tour 'PFM Canta De André' . Il 1 gennaio sarà la volta di Giovanni Allevi.
Quanto alle novità, si va dal 'post rock' di Davide "Boosta" Dileo al sound internazionale dei Mòn, la tradizione siciliana di Eleonora Bordonaro, le sonorità crossover del rock di H.E.R., al blues di Peppe Voltarelli (17/12). In scena anche alcuni tra i più importanti jazzisti italiani, da Fabrizio Bosso e Rosario Giuliani (7/12) a Stefano Di Battista (1 gennaio); appuntamento da non mancare, il 3 gennaio, con quattro fuoriclasse del jazz italiano. Enrico Rava, Danilo Rea, Roberto Gatto e Dario Deidda. "Sono felice di questa reunion - ha detto Gatto - e di rivedere Enrico Rava sul palco dopo un momento difficile. A più di 80 anni ha ripreso a fare concerti meglio di prima''. Torna, prodotto da Musica per Roma e IMF Foundation, il Gospel Festival con cinque tra i più importanti gruppi provenienti dagli Stati Uniti dal 23 dicembre al gran concerto di Capodanno. Tra i più attesi, il giorno di Natale con un doppio concerto, l'Harlem Gospel Choir, il gruppo american più famoso e longevo. Tra i progetti speciali i Cartoon Heroes, gli storici cantanti originali delle sigle tv dagli anni '70 ad oggi, il reading-spettacolo dell'attore e regista Edoardo Leo, l'appuntamento tradizionale con La Chiarastella di Ambrogio Sparagna con l'Orchestra Popolare italiana e il ritorno di Mimmo Cuticchio (6/12), uno dei più importanti eredi della tradizione dei cuntisti siciliani. Tre gli appuntamenti nelle sale dell'Auditorium la notte di Capodanno: l'Emmanuel Djob by The Gospel River in Sala Sinopoli, lo spettacolo di Nicola Piovani in Sala Petrassi, mentre la sala Santa Cecilia accoglierà il grande concerto della Pfm.
Alla Casa del Jazz il cartellone di concerti si apre il 21 e 22 dicembre con la Bruno Biriaco Saxes Machine. Tra gli appuntamenti, il 4 e 5 gennaio 'Conosci Mia Cugina?'' , swing show della band di 7 elementi con omaggi a Carosone, Buscaglione, Natalino Otto, Trio Lescano, Gorni Kramer e Lelio Luttazzi. Oltre alle mostre, dall'8 dicembre al 9 gennaio, Musica per Roma in collaborazione con Fondazione Modena Arti Visive riproporrà per il secondo anno un'installazione di fotografia contemporanea in forma di slideshow, proiettando dal tramonto all'alba sulla cupola della Sala Sinopoli una foto al giorno per 33 giorni. Un focus sarà infine dedicato a Paolo Ketoff, ingegnere del suono e figura centrale dell'avanguardia musicale che ha influenzato la ricerca sonora anche per il cinema degli anni Sessanta e Settanta. 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA

        Ultima ora



        Modifica consenso Cookie