Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Tv
  4. Dentro l'Opera, su Sky Arte la grande bellezza del Lazio

Dentro l'Opera, su Sky Arte la grande bellezza del Lazio

Zingaretti, "nessuna area al mondo ha stesso patrimonio"

Cinque province e la grande bellezza di Roma. Il Lazio si mostra in tutto il suo patrimonio artistico, culturale, storico e paesaggistico, nel nuovo format tv "Dentro l'Opera", creato da Artlouder per Sky Arte, in esclusiva per la Regione Lazio. In tutto sei episodi, uno per provincia più una puntata speciale sulla capitale, con il maestro Massimo Lippi a far da Cicerone dalla Tuscia misteriosa alla Sabina che ispirò Caravaggio, in questi giorni ancora sul set, per andare in onda, dice Roberto Pisoni, direttore dei programmi di intrattenimento e documentari per Sky Italia, "tra maggio e giugno, quando ci sarà la possibilità per tutti di uscire con una certa serenità". "Il Lazio è la prima regione in Italia a promuovere le sue eccellenze attraverso un format tv, seguito a livello nazionale e internazionale - commenta il presidente della Regione, Nicola Zingaretti - Vogliamo non solo raccontare l'unicum, ma anche invitare turisti e viaggiatori a soggiornare qui" e "a scoprire tutto il Lazio, anche quello meno conosciuto". "Siamo partiti - aggiunge - dalla consapevolezza che non esiste sul pianeta un'altra area geografica con la stessa concentrazione di bellezza, storia e beni architettonici e artistici. È talmente tanto questo patrimonio che ci ha indotto quasi a essere pigri. Questo progetto nasce dall'idea non solo di promuoverlo, ma anche di chiamare i migliori, come Sky, che possano garantirne la promozione e la qualità. Siamo nella stagione in cui si riprenderà a uscire, ma anche a viaggiare", aggiunge elencando i numerosi appuntamenti cui è chiamata la sola capitale nei prossimi anni, dal Giubileo del 2025 a Expo 2030 "cui siamo candidati" e il "bimillenario della morte di Gesù Cristo nel 2033". L'idea di "Dentro l'Opera", scritto da Chiara Panieri, racconta il produttore Federico Di Giambattista (che su Sky Arte ha portato anche l'Italia del vino con "Bevi"), "era quella di far narrare l'arte da un artista. Lippi è un visionario, racconta non solo la storia, ma il gossip dell'arte, svelando particolari che mai avresti immaginato". "L'arte e la cultura nascono in provincia. Caravaggio, Bernini e gli altri, erano tutti ragazzi del popolo, non avvocati", sorride il maestro che, tra aneddoti e citazioni, vedremo anche nei "mostruosi" Giardini di Bomarzo e in quel caleidoscopio di meraviglie che è la Cripta della cattedrale di Anagni, la "Cappella Sistina del Medioevo". E poi all'Abbazia di Farfa, monumento nazionale dal 1928, ad Ariccia sulle orme del Bernini, e a Roma, risalendo le vie dell'acqua fino a Fontana di Trevi. Un viaggio tra capoluoghi, borghi antichi, rurali e costieri che, racconta l'assessora al Turismo, Valentina Corrado, punta "al pubblico adulto, ai giovani, alle coppie, alle famiglia, agli appassionati di sport come a quelli di cultura, perché il Lazio ha davvero un'offerta molto variegata". E proprio grazie a Sky, dice, "la serie avrà una distribuzione anche internazionale", già opzionata in numerosi Paesi per il 2022. A raccontare il valore del turismo nella regione sono poi i numeri, aggiunge il vicepresidente Daniele Leodori. "Di fronte a un Pil nazionale del turismo del 6%, il Lazio tocca il 6,5%". C'è però da lavorare, perché "Roma registra da sola il 5,2% e le altre province solo l'1,3%. Dobbiamo recuperare - dice - anche sui tempi di soggiorno: appena 2,5 notti la media a Roma, il doppio nelle altre capitali europee. Da aprile il 2022 si annuncia un anno importante - aggiunge - Dobbiamo allargare la nostra offerta oltre i confini di Roma e renderla ancora più innovativa, per far sì che i viaggiatori tornino più volte, costantemente".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai a RAI News

        Modifica consenso Cookie