Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: Jiangsu, avviato progetto raffinazione petrolchimica

Investiti dalla Shenghong Petrochemical 67,7 miliardi di yuan

(ANSA-XINHUA) - NANCHINO, 18 MAG - Lunedì è stato avviato il più grande progetto cinese di raffinazione e integrazione chimica nella città di Lianyungang, nella provincia cinese orientale dello Jiangsu.
    Il progetto, intrapreso dalla Shenghong Petrochemical con un investimento di 67,7 miliardi di yuan (circa 10 miliardi di dollari), ha una capacità di lavorazione annuale di 16 milioni di tonnellate di petrolio greggio.
    Shenghong è uno dei tre principali progetti privati di raffinazione petrolchimica sostenuti dal Consiglio di Stato, come ha dichiarato Ma Shiguang, sindaco della città di Lianyungang, aggiungendo che il suo corretto funzionamento sarà di grande importanza per accelerare la conversione e l'aggiornamento della struttura industriale della città.
    Il progetto ha battuto i record cinesi in diversi settori tecnologici e vanta la più grande unità di distillazione atmosferica e sottovuoto. Dovrebbe inoltre svolgere un ruolo chiave nel collegare il settore della raffinazione del petrolio grezzo e quello dell'ingegneria chimica di alto livello, nonché nell'aumentare il tasso di localizzazione di prodotti chimici cruciali.
    Lianyungang è una delle principali basi industriali petrolchimiche del Paese. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie