ANSAcom
  • Giffoni: in 'One Wish' Anna e Vivien, sorellastre nemiche-amiche
ANSAcom

Giffoni: in 'One Wish' Anna e Vivien, sorellastre nemiche-amiche

Presentata serie da settembre in onda su DeaKids al 601 di Sky

Salerno ANSAcom

Due sorellastre che si detestano, così diverse eppure così simili. Sono Anna e Vivien, interpretate rispettivamente da Cloe Romagnoli e Noemi Brazzoli, le protagoniste di One Wish, la nuova serie tv per ragazzi, diretta da Edoardo Palma, in onda da settembre su DeaKids, canale 601 e 602 di Sky, e che vedrà la partecipazione anche dell’attrice e conduttrice Carolina Di Domenico nei panni di Angelina, madre di Anna e, di conseguenza, matrigna di Vivien. “Questa volta cambiano i personaggi della trama e le ambientazioni. Le due ragazze abbandonano il contesto scolastico per vivere quello familiare”, hanno spiegato le due giovanissime attrici, che assieme a Carolina Di Domenico sono giunte per la prima volta al Giffoni Film Festival per presentare questo nuovo lavoro in anteprima, in un evento speciale riservato ai giurati della sezione Elements +10. Le due ragazze, nemiche, cercano in tutti i modi di far separare i propri genitori per poter così recuperare un’indipendenza perduta. Per farlo ne combinano di tutti i colori, unendosi addirittura in società e dando vita all’agenzia One Wish, che intende realizzare i sogni delle persone, per poter così raccogliere abbastanza soldi per acquistare due case dove andare a vivere e non vedersi più. Nella lotta per realizzare questo loro obiettivo, si scoprono però più simili e legate di quanto potessero credere. “È stato molto divertente girare questa serie – ha raccontato in mattinata alla stampa Carolina Di Domenico –. Angelica è una mamma molto diversa da come lo sono io nella vita reale. Giffoni è il posto ideale dove presentare questo progetto”. Cloe Romagnoli ha spiegato: “È stato bello ma anche complicato lavorare a questa serie, perché si è trattato di una recitazione diversa rispetto a quella classica, molto più energica”. Alle sue parole hanno fatto eco quelle di Noemi Brazzoli: “Abbiamo interiorizzato i personaggi”. “Passiamo le giornate sul set - raccontano - poi la sera, quando rientriamo, studiamo ciò che ci siamo perse a scuola”.

In collaborazione con:
Giffoni Film Festival

Archiviato in


Modifica consenso Cookie