Sport

'Grazie', l'omaggio dal cielo in Austria per Valentino Rossi

Elicottero sorvola circuito con uno striscione per il Dottore. Binder vince la gara davanti a Bagnaia e Martin.

 Il sudafricano Brad Binder, in sella a una Ktm, ha vinto la prova della classe MotoGp del gran premio d'Austria di oggi sul circuito Red Bull Ring a Spielberg. Al secondo posto Francesco Bagnaia, su Ducati, terza l'altra Ducati dello spagnolo Jorge Martin. Seguono poi Joan Mir, Luca Marini, Iker Lecuona, Fabio Quartararo e, ottavo, Valentino Rossi, al quale gli organizzatori della gara hanno reso omaggio con un elicottero che ha sorvolato il circuito trascinando uno striscione tricolore con il volto del 'Dottore' e la scritta 'Danke'. Nella classifica del Mondiale comanda Quartararo con 181 punti, davanti a Bagnaia (134), Mir (134) e Zarco (132).

"Ci fosse stato un giro in meno sarei stato sul podio. E io credo che mi meriterei un podio o una vittoria, firmiamo una petizione per il duecentesimo, sai quanti ne ho persi in carriera?". Dai microfoni di Sky Sport, Valentino Rossi scherza sul finale del Gp d'Austria, dove a tre giri dalla fine a un certo punto, mentre pioveva forte, si è ritrovato in terza posizione. "Non c'è una soluzione perfetta - ha detto ancora Rossi - e comunque preferisco fare tre giri con le slick sul bagnato e stare attento che dovermi fermare ai box e ripartire. Anche perché non c'era un gran temporale e quindi è stata la decisione giusta. Poi a due curve dalla fine sono arrivati tutti quelli con le gomme da bagnato e ci hanno passati tutti. È stato molto divertente". Ma Rossi proprio non ha pensato, a un certo punto, alle condizioni della gara e ai rischi? "Un po' di paura l'ho avuta - la risposta del 'Dottore' -, ma quando ci sono queste condizioni e tu ti trovi sulla moto sei in un'altra dimensione, con un livello di concentrazione alto. Ormai sei lì".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie