1. ANSA.it
  2. Speciali
  3. Azzurri da Mattarella e poi da Draghi. 'Una notte indimenticabile'

Azzurri da Mattarella e poi da Draghi. 'Una notte indimenticabile'

Al Capo dello Stato donato un pallone con le firme di tutti gli atleti

Redazione ANSA

"Campioni del mondo! Complimenti più affettuosi, intensi e sentiti. E' stata una serata non dimenticabile". Lo ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella dal Quirinale dove ha incontrato la nazionale di pallavolo.

"Siamo una Nazionale in cima al mondo, con un'eta' media di 24 anni, mai nessuno come noi, solo l'Urss che non esiste più. Noi dello sport e chi ci guarda da fuori ne siamo molto orgogliosi: viva la pallavolo, viva lo sport italiano viva l'Italia". Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, al Quirinale per l'incontro con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e l'italvolley campione del mondo, esalta gli azzurri guidati da De Giorgi. "Siamo molto felici, quando ieri si è pensato di fare questo incontro con chi era stato protagonista nei Mondiali di pallavolo ho trovato in lei una grande attenzione e sensibilità per il suo grande amore per lo sport e in particolare per la pallavolo. Ci ha detto - rivela Malagò - 'organizziamo comunque anche se non dovessero vincere'. Una squadra incredibile, 24 anni di età media , nata da una formibile intuizione del presidente Manfredi che ritengo sia stata decisiva, di mettere alla guida di questa Nazionale De Giorgi, che aggiunto un Mondiale ai tre già vinti da giocatore".

 "Questi azzurri sono giovani talentuosi, sono un segno di speranza per il nostro Paese perche' generano valore". Lo ha detto Ferdinando De Giorgi, ct dell'Italia di pallavolo campione del mondo, ringraziando il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha ricevuto al Quirinale gli azzurri. "Abbiamo raggiunto un risultato storico - ha detto il tecnico azzurro - Avevo vinto l'ultimo titolo 24 anni fa, da giocator, e rivincerlo oggi e' stato come un lungo abbraccio con un gruppo di ragazzi che ha creduto nel progetto e si e' speso fino in fondo"

"Caro Presidente stiamo realizzando ora cosa abbiamo fatto, ero piccolo e non mi ricordo l'altro Mondiale di 24 anni fa. Sono molto contento di aver portato l'Italia fin qui, l'abbiamo fatto con il nostro stile, la gioia ed il sorriso". Il capitano dell'Italia campione del mondo di pallavolo, Simone Giannelli, al Quirinale ha consegnato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella un pallone di volley con tutte le firme degli azzurri iridati. "Siamo dei ragazzi speciali - ha aggiunto Giannelli - con la voglia di mettersi in gioco. Ieri ci sembrava di divertirci e non sembrava di giocare una finale del Mondiale, siamo orgogliosi per quanto fatto, sarei molto contento di tornare qui un'altra volta".

"Lo spirito di squadra e l'unita' di intenti pagano sempre, e non solo nello sport". Cosi' il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha concluso il suo saluto agli azzurri della pallavolo campioni del Mondo, a Palazzo Chigi. "Voi- ha anche detto il premier - siete l'esempio di cosa sono capaci i giovani italiani. La pallavolo azzurra, dopo la delusione delle Olimpiadi, ha fatto tesoro delle sconfitte e si e' rinnovata, come solo le grandi tradizioni sanno fare".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Modifica consenso Cookie