17:15

Gb: BoJo perde altro super ministro, lo molla pure Gove

'A questo punto il premier deve dimettersi'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - LONDRA, 06 LUG - Nuovo colpo durissimo per Boris Johnson, che perde il sostegno di un altro ministro di primo piano del governo Tory, Michael Gove, responsabile dello strategico portafogli del Livellamento delle Disuguaglianze Territoriali e sodale del premier attuale nella campagna referendaria pro Brexit del 2016. Gove, che ancora ieri aveva confermato il suo appoggio BoJo malgrado lo scandalo Pincher, ma che già in passato gli aveva voltato le spalle, ha fatto sapere oggi di ritenere che a questo punto Johnson debba dimettersi, come riferisce la Bbc. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    16:44

    Covid: 107.786 contagiati, 72 morti

    Tasso stabile al 28,4% così come terapie intensive

    Chiudi  (ANSA)

    (ANSA) - ROMA, 06 LUG - Sono 107.786 i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del Ministero della Salute. Ieri i contagiati erano stati 132.274. Le vittime sono invece 72, in calo rispetto alle 94 di ieri. Sono stati eseguiti in tutto, tra antigenici e molecolari, 380.035 tamponi con il tasso di positività che si attesta al 28,4%, stessa percentuale di ieri. Sono 325 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, due in più rispetto a ieri. Gli ingressi giornalieri sono 43. I ricoverati nei reparti ordinari sono ieri 8.220, 217 in più di ieri.
        Gli italiani positivi al Coronavirus sono attualmente 1.146.034, in continua crescita negli ultimi giorni. In totale sono 19.048.788 i contagiati dall'inizio della pandemia, mentre i morti salgono a 168.770. I dimessi e i guariti sono 17.733.984, con un incremento di 51.183. (ANSA).
       

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      16:32

      Gb: altre 2 dimissioni in governo Johnson, ma lui va avanti

      Via viceministro e sottosegretaria, premier affronta Parlamento

      Chiudi  (ANSA)

      (ANSA) - LONDRA, 06 LUG - Altre due dimissioni nel governo di Boris Johnson, sulla scia dei contraccolpi per la gestione del premier Tory britannico dello scandalo Pincher, ultimo di una lunga serie. Ad annunciare oggi la loro uscita dalla compagine sono stati Will Quince, viceministro responsabile finora del dossier della Famiglia e dell'Infanzia, e Laura Trott, finora ministrial aide (qualcosa di meno di sottosegretario) ai Trasporti. Posizioni che Johnson ha ricoperto subito con un immediato mini rimpasto, deciso per ora - come ribadito oggi dal nuovo cancelliere Nadim Zahawi -a cercare di andare avanti.
          Johnson è atteso più tardi alla Camera dai Comuni. (ANSA).
         

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        14:39

        Malore sul palco per Carlos Santana vicino Detroit

        Per il caldo e la disidratazione, il chitarrista si è ripreso

        Chiudi  (ANSA)

        (ANSA) - ROMA, 06 LUG - Il leggendario chitarrista statunitense Carlos Santana è crollato sul palco durante un concerto all'aperto vicino a Detroit, nel Michigan. Lo riporta la Bbc sottolineando che è stato subito soccorso e trasferito in osservazione in un ospedale locale.
            Lo stesso Santana ha poi postato su Fb di "aver dimenticato di bere e mangiare" mentre i soccorsi hanno parlato di un malore legato al caldo e alla disidratazione. Il suo manager Micheal Vrionis ha poi rassicurato sulle condizioni di salute del chitarrista annunciando però che lo spettacolo programmato per oggi a Burgettstown, in Pennsylvania, "sarà posticipato a data da destinarsi".
            Sui social è stato postato un filmato che mostra Santana che viene aiutato a lasciare il palco al Pine Knob Music Theatre di Clarkson: nel video, la star saluta il pubblico mentre viene portato via su una barella. (ANSA).
           

          RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

          14:18

          Su tassonomia maggioranza Ursula spaccata, italiani divisi

          A favore Fi, Fdi, Lega e Iv, contrari Pd-M5S. Dimaiani astenuti

          Chiudi  (ANSA)

          (ANSA) - STRASBURGO, 06 LUG - Maggioranza Ursula spaccata a metà e anche quella che in Italia sostiene il governo Draghi nettamente divisa. E' quanto emerge dai tabulati sul voto al Pe sulla tassonomia. A votare per il rigetto dell'atto delegato sono stati Verdi, Sinistra e S&D. Per mantenere l'atto delegato hanno votato invece Ppe, Ecr, Id e la maggioranza del gruppo Renew (poco meno di 30 i dissidenti tra i liberali). I voti in dissenso nel Ppe sono stati 36, quelli nei socialisti 21.Tra gli italiani Pd (compatto nel voto), M5S e Verdi hanno votato per il rigetto, FI, Fdi, Lega e Iv hanno votato contro. Le due esponenti diamiani si sono astenute. (ANSA).
             

            RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

            Successiva