Valle d'Aosta
  1. ANSA.it
  2. Valle d'Aosta
  3. Consiglio Valle
  4. Ue: giovani Vda puntano su montagna, acqua e plurilinguismo

Ue: giovani Vda puntano su montagna, acqua e plurilinguismo

Bertin, opportuno coinvolgere le nuove generazioni

Montagna, acqua e plurilinguismo: su questi tre temi hanno lavorato i giovani valdostani che hanno aderito al progetto "Nuove idee per l'Europa", nato dalla collaborazione fra Presidenza del Consiglio Valle, Assessorato regionale degli affari europei e Università della Valle d'Aosta.
    Le proposte sono state presentate a Palazzo regionale e saranno caricate sulla piattaforma digitale della Conferenza sul futuro dell'Europa. Autori dei progetti sono Sarah Andreoletti e Vivien Bovard, Aimé Dujany, Sylvie Bonel e Arianna Boch, Clara Galvani e Riccardo Ferrari.
    "Quando nel 2021, si è aperta la Conferenza sul futuro dell'Europa - ha detto il Presidente dell'Assemblea valdostana, Alberto Bertin - come Consiglio Valle abbiamo subito rilevato l'importanza di questo spazio di partecipazione per i cittadini europei. Uno spazio che è ancora più importante per una regione come la nostra che non è rappresentata al Parlamento europeo, in virtù di un sistema elettorale poco attento alla dimensione territoriale e regionale, nonostante questa rappresenti una parte importante del processo di integrazione europea. La Conferenza ci è apparsa come un'opportunità per superare questo deficit democratico e, soprattutto, per far sentire la nostra voce. In quest'ottica, ci è sembrato più che opportuno coinvolgere le nuove generazioni, che dell'Europa del futuro saranno le protagoniste".
    "È importante che a parlare siano i giovani - aggiunge l'Assessore agli affari europei, Luciano Caveri - perché ogni generazione ha delle responsabilità. Quelle di oggi non sono facili: la pandemia ha acuito i nazionalismi e dalla crisi economica dovremo ricostruire. Io mi auguro che questi ragazzi siano ambasciatori di una necessità assoluta per i giovani valdostani: essere europeisti, anche criticando l'Unione europea, ma studiando la sua storia e partecipando alla sua vita. L'UE esiste ed è fatta di popoli, di lingue, di tradizioni che creano un amalgama e una voglia di essere presenti che è straordinaria". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie