Bruni ambassador per One Ocean

C'è bisogno di tutti

Responsabilità editoriale Saily.it

Checco Bruni ambassador di One Ocean Foundation per la tutela del mare, in occasione delle regate SailGP di Taranto e della Giornata Mondiale dell'Ambiente

 

Sfreccia a 50 nodi ormai quasi sempre volando, che sia AC75 o F50 e persino Moth: dopo tre Olimpiadi in tre classi diverse e tante America's Cup non solo con Luna Rossa, Francesco Bruni è consacrato come uno dei volti più internazionali della vela italiana, sportivamente e umanamente un protagonista forte e disponibile. In un momento in cui i testimonial in grado di sensibilizzare le folle sule azioni urgenti e necessarie, a livello personale e collettivo, per invertire la rotta suicida del pianeta, è bello vedere anche Checco fare la sua parte.

Francesco Bruni, timoniere di Luna Rossa Prada Pirelli in occasione dell'America's Cup da poco conclusa in Nuova Zelanda e unico italiano in regata nel SailGP Taranto con il ruolo di flight controller su Team Japan, si aggiunge al novero dei grandi nomi della vela che abbracciano la mission di One Ocean Foundation con il ruolo di Ambassador. 

"Proteggere il mare è un dovere per tutti - spiega Checco Bruni - è un tema che mi sta particolarmente a cuore e sento di testimoniare personalmente questa urgenza perché la mia vita di velista si svolge sul mare. Assumo il ruolo di Ambassador con l'augurio che questo mio impegno sia di esempio innanzitutto per il pubblico che segue le regate di Taranto. Invito tutti a leggere e sottoscrivere la Charta Smeralda sul sito di One Ocean Foundation".

La collaborazione tra Checco Bruni e One Ocean Foundation inizia oggi con SailGP Taranto e proseguirà negli anni a venire per diffonderne i valori attraverso i programmi agonistici del bravo timoniere italiano.

"Siamo lieti di accogliere tra i nostri ambassador Checco Bruni, che conosco e apprezzo da anni - ha dichiarato il vicepresidente OOF Riccardo Bonadeo - il suo contributo sarà utile per raggiungere i nuovi appassionati che si avvicinano alla vela grazie a SailGP e all'America's Cup".

Le attività di One Ocean Foundation e la Charta Smeralda, che chiunque è invitato a sottoscrivere, sono visibili sul sito web www.1ocean.org

Responsabilità editoriale di Saily.it