Veneto
  • Terrorismo: commemorato 40/o anniversario omicidio Taliercio

Terrorismo: commemorato 40/o anniversario omicidio Taliercio

Cerimonia a cippo ritrovamento corpo dirigente Montedison

(ANSA) - VENEZIA, 05 LUG - E' stato commemorato oggi il 40/o anniversario dell'omicidio dell'ing. Giuseppe Taliercio, direttore del Petrolchimico di Porto Marghera che il 5 luglio 1981 venne ucciso dalle Brigate Rosse dopo 46 giorni di sequestro.
    La cerimonia si è svolta di fronte al cippo eretto in sua memoria, tra via Pasini e via Bottenigo a Marghera, dove venne ritrovata la Fiat 128 nel cui bagagliaio era stato lasciato il corpo di Taliercio, crivellato con 17 colpi di pistola.
    "Continuiamo a ricordare: è nostro dovere farlo per le nuove generazioni, anche quando l'oblio della memoria ci pervade", ha detto, in rappresentanza dell'amministrazione comunale, l'assessore alla Mobilità Renato Boraso. Sono intervenuti anche la vicepresidente della Regione Veneto, Elisa De Berti, il figlio di Taliercio, Cesare, insieme alla nipote Laura, alcuni rappresentanti dell'associazione San Vincenzo "Taliercio" e dell'Unitalsi Aziendale Triveneto, autorità civili e militari cittadine, tra cui l'on. Nicola Pellicani.
    Cesare Taliercio ha quindi ricordato la figura del padre, che "affrontava i problemi mettendo sempre in primo piano il rispetto e la dignità dell'uomo, sorretto da una profonda fede.
    E' stato ucciso da uomini e donne spinti da un'assurda ideologia che non hanno visto l'uomo che avevano davanti, ma solo la funzione che svolgeva. Spero che ricordare quei fatti spinga i giovani di oggi a informarsi e a capire cosa sia stata l'Italia di quegli anni e a prendere coscienza che i valori di democrazia e convivenza civile non devono essere mai dati per scontati, ma sempre difesi", ha concluso. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie